Domanda: Sulla filosofia
Risposta: La filosofia moderna per ora non può uscire dallo stato di crisi. La classica scienza esatta (ortodossa) non si è spinta più avanti rispetto alle leggi di Newton. Mentre l’ulteriore conoscenza del mondo richiede molto di più.

Allora da dove i filosofi possono attingere nuove idee e visioni? Dalla scienza esatta è stato spremuto quasi tutto ed essa, nonostante tutti i tentativi degli scienziati, per ora non è in grado di dare nessun pensiero degno ad una forte spinta del pensiero filosofico.
In queste condizioni sorge la necessità di una considerazione attenta dei progressi della scienza non tradizionale (non ortodossa). Come prima cosa questo riguarda il problema delle interazioni energo-informatiche o la noocosmologia.
Prima di tutto la noocsmologia dovrà fare la luce sulla creazione ed interazione dei mondi. L’uomo deve ricevere una prova seria della materialità e del primato dei processi mentali.
I nuovi concetti sull’Universo e la creazione del Tutto daranno, senza dubbio, una grande spinta nello sviluppo della componente umanitaria della nostra vita, in modo particolare della filosofia.
Secondo le idee moderne della noocosmologia, il pensiero è il creatore di Tutto. Si può dire che esso abbia fatto nascere il progetto, abbia creato la costruzione di base ed abbia effettuato l’attivazione del sistema come è stata ideato e che noi chiamiamo Universo.
Quindi anche il nostro pensiero umano, portato fino ad un certo livello, è dotato di qualche possibilità di realizzare un lavoro analogo. Dunque potenzialmente questa possibilità esiste. Ed ora come può essere realizzata?
E’ più probabile che l’origine del processo vada cercata nei mondi sottili, dove comincia qualsiasi evento. Ma come si arriva lì? Noi diciamo attraverso la spiritualità, la moralità ed altre virtù della nostra anima. Perché? Per il fatto che l’energia da noi irradiata, ovviamente se questo è energia di amore, di compassione, di bontà e di desiderio di prosperità per tutto il mondo, può superare ogni ostacolo, blocchi e filtri per la via verso le energie Supreme. Questo è abbastanza chiaro e comprensibile. Nel Mondo della Luce si fa tutto per generare e sostenere opere, energie ed immagini buone.
Qualsiasi preoccupazione, disorganizzazione, asprezza nella nostra mente (senza parlare della cattiveria, dell’odio, dell’invidia) non dà la possibilità di realizzare i pensieri in quanto portano in sé grandi turbamenti di segno negativo.
Queste sono, in linea generale, le condizioni della formazione (costruzione) degli eventi del futuro.
Le opinioni moderne sui rapporti interpersonali tra gli uomini costituiscono la riflessione a specchio degli stati d’animo delle persone, sia nei momenti di comunicazione ed interazione, sia nello stato di calma (imperturbabilità). La maggioranza degli uomini pur non essendo di natura cattiva, ha la tendenza a manifestare aggressività verso gli altri in varie forme.
La durezza d’animo e la non realizzazione delle ambizioni recondite è una delle fonti del male.
Solamente il collegamento con noi può aiutare a risolvere questo compito – riempimento (corretto) delle anime degli uomini.

Domanda: Sullo spazio e tempo.
Risposta: Lo spazio è talmente grande che solo per immaginarlo la nostra immaginazione non sarebbe sufficiente.
La stessa cosa possiamo dire anche del tempo. Il tempo è un lasso di vita. La storia va misurata in secoli, per uomo il tempo, in quanto parte della vita, si misura in anni, per un salmone dalla nascita alla deposizione del caviale. Ma in generale, ogni secondo è già storia ed è una scelta degli uomini misurare il tempo come materia con un metro.
Per l’Universo non esiste il concetto di tempo.

Domanda: Cosa è il tempo nelle categorie antropiche?
Risposta: Del tempo parlano tutti. Il tempo è un intervallo che è tenuto nella memoria di uomo, dal primo ricordo all’ultimo. Dopodiché per lui il tempo non esiste. Il tempo è un lasso di tempo soggettivo per un determinato individuo. Questo è una grandezza inventata artificialmente cosi come anche lo spazio. Per l’uomo c’è una percezione del tempo, per gli altri esseri – un’altra.

Domanda: Spazio e tempo sono assoluti?
Risposta: Non c’è assoluto in questi concetti. Questi sono artificiali, inventati dall’uomo.

Domanda: Il mondo è tridimensionale?
Risposta: Il mondo è pluridimensionale. Il concetto di tre dimensioni è un’idea degli uomini.
Ricordiamo l’olografia. Prendiamo qualsiasi oggetto, ad esempio un cubo, ed immaginiamo il suo ologramma, ma non di lato, ma da dentro, come se fossimo entrati.

Domanda: Come possiamo immaginare la quarta e la quinta dimensione?
Risposta: L’occhio umano non può vedere la materia come se fosse una pellicola trasparente. Sarebbe bello se lui fosse capace di vedere un cubo tridimensionale o pluridimensionale da tutte le parti allo stesso momento! Prendete una matrioshka e osservatela dal suo strato esterno, poi immaginate il primo strato trasparente e cosi via. Ma questa è solo la visione da una prospettiva. Così si può fare sia da capo sia dal fondo.

Domanda: Il tempo è multi misurabile?
Risposta: Per gli esseri in fase di evoluzione, come ad esempio l’uomo, molto probabilmente sì.

Domanda: Perché non si possono avere informazioni sulla natura del tempo?
Risposta: Questo è uno dei segreti più custoditi. E’ molto pericoloso dare all’uomo la possibilità di giocare col tempo. L’uomo è cupido, ingegnoso e quindi può nuocere agli altri. La sua evoluzione ancora non è sufficiente per l’acquisizione di tali informazioni.

Domanda: Il movimento. Il concetto di movimento.
Risposta: Tutto è sempre in movimento. Non c’è nulla che non si trovi nello stato mobile. Possiamo distinguere almeno due tipi di movimento: interno, relativo al movimento delle molecole ed esterno, relativo allo spostamento del pianeta. Inoltre ci sono i movimenti di tipo galattico, entro sistemico ed altri.

Domanda: Cosa è il movimento schematico (interno)?
Risposta: Questo è un movimento che deriva da una costruzione interna della materia. I componenti interni si muovono secondo uno schema prestabilito, fino al momento in cui le forze magnetiche si indeboliscono. All’interruzione di questo meccanismo inizia l’invecchiamento dell’organismo, la disgiunzione delle parti componenti, che porta alla morte e alla successiva formazione di una nuova vita..

Domanda: Sulla settenarietà del mondo
Risposta: Questo è il numero preferito da Dio. Tutto è stato pensato per sette posizioni. Se dovessimo contare i cerchi dei piani sono sette; i pianeti nel sistema solare sarebbero dovuti essere sette; anche i giorni della settimana sono sette e così via.

Domanda: A quale scopo sono state create le civiltà senzienti?
Risposta: Con lo scopo di fornire una scorta di energia positiva per le sostanze in evoluzione spirituale, per la riparazione degli strappi spirituali in qualcuna di essi, per la creazione della banca (raccoglitore) di informazione, per la realizzazione del processo di rigenerazione delle anime, per la creazione della coscienza, della conoscenza e dell’anima intergalattica altamente spirituale.

(trad. DW – dic.2015)