Domanda: In che modo è stato creato il Sistema Solare?

Risposta: Attraverso tentativi. Da una polvere eterogenea la cui composizione si distingue da quella terrestre.

Il Sistema Solare contiene un numero relativamente piccolo di pianeti e fornisce loro luce e calore. Altri soli, di dimensioni più grandi e che irradiano maggiore energia, hanno un numero di pianeti superiore. Si distinguono per la propria destinazione e tutti hanno una propria vita.

Domanda: Sulla Terra.

Risposta: L’uomo ha la possibilità di svilupparsi in tutte le direzioni. Quanto e in che modo, dipende solo da lui stesso. Sulla Terra tutto è stato fatto e pensato in modo tale che l’intelletto dell’uomo si sviluppi. La sua aspirazione a vivere rettamente è incoraggiata da Dio. Per le esigenze dell’uomo e per la sua evoluzione è stato fatto tutto sia sotto Terra, sia intorno, compreso il sole, dal quale dipende la vita stessa dell’uomo. Tutto ciò che vediamo è stato creato dalla natura per l’uomo o dall’uomo per l’uomo.

La Terra può essere considerata come un posto dove si allevano gli embrioni spirituali, il motivo per cui essa suscita cosi grande attenzione da parte di Dio. Essa può essere impercettibile, mica la Terra è l’unico pianeta nella Sua visuale. Nella zona di attenzione particolare di Dio ce ne sono tanti. E chi afferma che la Terra è l’unico pianeta popolato da esseri senzienti o sbaglia oppure in lui parlano l’egoismo, l’ambizione e l’auto elevazione.

Bisogna rendersi conto che tutti gli abitanti del Cosmo sono unici nella Sua creazione e nel Suo amore, quindi sia la civiltà terrestre, sia le altre sono per Lui altrettanto importanti.

Però gli abitanti della Terra suscitano interesse anche per il fatto che hanno superato più prove.

Della Terra si parlava e si parla tantissimo, ma la prima e la più importante cosa è che – bisogna amarla e non offenderla. Con il nome Terra va chiamato tutto ciò che la popola, respira e pensa: un albero, un cespuglietto, l’uomo e gli animali l’uccello e la formica. E bisogna prendersi cura di tutti. L’uomo non può alzare la spada contro la Terra.

Si parla tanto di ecologia, ma purtroppo quei discorsi riguardano principalmente le acque e i boschi. Bisogna pensare di più anche alla terra stessa. Essa è contaminata dai rifiuti industriali e dai concimi chimici. La maggior parte degli uccelli, dei pesci, degli animali muore per le malattie suscitate dalla consumazione dei prodotti della terra: erbe, bacche ecc.

Uomo e Terra. Bisogna far rinascere amore dell’uomo per essa, altrimenti sulla terra rimarranno solo le piante primitive e gli animali squamati. Tutto il resto non sopravvivrà. Questo è già successo nella storia della Terra. Quindi prendetevene cura e non inquinate la sua atmosfera.

Domanda: Quando e come fu creata la Terra?

Risposta: La terra fu creata sei miliardi di anni fa. Dopo un’esplosione di grande potenza la polvere creata ha cominciato pian piano ad avvitarsi, assumendo la forma di una spirale. Gravità e magnetismo hanno portato alla creazione delle parti solide, includendo nella propria costruzione tutti gli elementi che esistono nel Cosmo. Altri si sono formati come il risultato di interazioni e reazioni nucleari. Nel periodo principale della generazione del pianeta si sono formati i metalli e i minerali.

Domanda: In che modo si è formato il magma liquido della Terra?

Risposta: Il magma si è formato grazie al riscaldamento naturale della Terra. Essa sarebbe rimasta solida, se non ci fosse stato bisogno di farlo uscire dalla superficie. I vulcani buttando fuori il magma, mantengono la tensione interna della Terra in equilibrio.

Domanda: In che modo è comparsa la Luna?

Risposta: Era necessario averla. In misura più o meno grande essa è necessaria anche per altri pianeti della galassia.

La Luna è un pianeta buio e freddo che quanto alla composizione chimica del terreno ripete il suolo terrestre. Essa è formata dalle stesse molecole che sono contenute in tutti i pianeti, in quanto il materiale utilizzato per la loro costruzione è identico.

Il contenuto e l’aspetto di quelle molecole erano corretti ma contemporaneamente si sono ripetuti più volte. La creazione di nuove combinazioni chimiche sugli altri pianeti avveniva con la sostituzione nelle loro strutture di componenti per noi comuni, come lo zolfo, l’idrogeno, lo stagno ed altri. Dalle varie combinazioni e dalle diverse condizioni venivano generate delle nuove sostanze.

(trad. DW – dic.2015)